Massimo Marciano
GIORNALISTA

Un voto per difendere autonomia e welfare

Sono candidato, insieme a una squadra di colleghe e colleghi competenti, per il Comitato amministratore della Gestione separata (il cosiddetto “Inpgi 2”) per poter continuare a svolgere al meglio il mio servizio di sportello informativo sulle questioni professionali e del lavoro, sia online tramite questo sito sia di persona all’Associazione stampa romana il martedì mattina.

Chi sono

Sono nato a Roma il 26 giugno 1963 e vivo a Frascati, dove ho il mio studio professionale di giornalista freelance e curo la fornitura di servizi editoriali integrati per conto di società e privati.

Cosa faccio

Sono Consigliere del Comitato amministratore della Gestione previdenziale separata Inpgi. Curo un sito internet e uno sportello di consulenza per i giornalisti sulle tematiche previdenziali, sindacali, del lavoro e del welfare.

LE MIE IDEE

Penso che occorra impegnarsi in prima persona in un momento come questo in cui, attraverso l’attacco all’Inpgi e al giornalismo in genere, certa politica e certi datori di lavoro vorrebbero renderci sempre più precari: senza garanzie di welfare e deontologiche non ci sarebbe, infatti, informazione libera e resterebbero, senza intermediazione critica, solo la comunicazione diretta via social, la propaganda e le “fake news”.

Difendere l’Inpgi vuol dire difendere l’autonomia e i diritti dei giornalisti, nel rispetto dei principi di sovranità popolare, di tutela del lavoro, di libertà di espressione e di correttezza dell’informazione sanciti dagli articoli 1 e 21 della Costituzione. Ciò vale ancora di più per chi svolge la professione, come autonomo o parasubordinato, al di fuori delle garanzie di un contratto di lavoro.

Al nuovo Comitato amministratore toccherà potenziare il welfare, grazie agli strumenti finanziari previsti nella riforma dell’Inpgi 2, e riproporre W-In, la convenzione che assicura gratuitamente la copertura sanitaria della Casagit, prevista per ora sperimentalmente per tre anni, a un’ampia platea di freelance e parasubordinati.

L’autonomia amministrativa del nostro Istituto di previdenza ci ha permesso, con le sole forze finanziarie dell’Inpgi 2 (frutto di una buona gestione del patrimonio) e grazie all’impegno della Presidente, Marina Macelloni, di avere oggi una riforma del welfare con strumenti che altri lavoratori non hanno e che perderemmo se, come vorrebbe chi attacca quotidianamente il ruolo dell’Inpgi, perdessimo la nostra autonomia e affidassimo la gestione del nostro welfare all’Inps e ai governi di turno.

Quando si vota

Le elezioni per il rinnovo degli Organi Collegiali dell’Inpgi – Gestione principale e Gestione separata – si terranno dal 10 al 16 febbraio 2020.

Dove si vota

Voto telematico: gli iscritti potranno votare per via telematica sul sito INPGI
Voto al seggiopresso i seggi elettorali istituiti presso gli Uffici di corrispondenza regionali

Recupero credenziali

Per votare online è necessario recuperare le credenziali di accesso inviate tramite PEC, tramite cellulare o email. Qui tutte le info http://www.inpgi.it/?q=node/906

Hai bisogno di aiuto?

Per l’assistenza tecnica relativa alla richiesta dei codici di accesso è disponibile un servizio di help-desk contattabile, tutti i giorni lavorativi, al numero telefonico 06.8578.404 dalle 11 alle 13

Hai domande, suggerimenti, quesiti?
Scrivimi!

8 + 5 =